Paolo Giordano: Acoutic TAPPING

Paolo Giordano: ACOUSTIC TAPPING

ACOUSTIC TAPPING
Il grande Chitarrista Acustico Paolo Giordano espone in questa rubrica alcune sue lezioni sul TAPPING applicato all’acustica Gli esempi qui proposti sono veramente ben fatti e molto utili, tutti quanti corredati di file audio (mp3). Paolo Giordano risponderà anche alle nostre richieste in merito agli esercizi ed in generale in relazione allo stile a due mani applicato alla chitarra acustica

Paolo, Grazie da tutti noi per la disponibilità e per questa preziosa collaborazione.

INTRODUZIONE
Cenni introduttivi all’utilizzo della tecnica ‘ACOUSTAPPING’ nella chitarra acustica 
Il primo problema da affrontare riguarda la lunghezza delle unghie . Guardando il palmo della mano esse non devono
superare di molto il polpastrello , diciamo che devono essere “ a filo “ o poco più lunghe . 
Per introdurre elementi di tappin’ nella tecnica del fingerstyle , bisogna aver assimilato almeno in maniera basilare
quest’ultima, in modo tale da avere un discreta indipendenza ritmica oltre che con le dita . 
Sull’elettrica solitamente il tappin’ si esegue ‘martellando’ le corde con le dita orientate perpendicolarmente rispetto
alla tastiera, mentre il pollice della mano destra fa da guida sul manico . 

I chitarristi acustici hanno un paio di problemini in più: il thumbpick (o plettro per il pollice ) e le unghie. 
Riguardo il primo può essere usato o meno, ma comunque dato il lavoro che il pollice svolge sul basso nel fingerstyle,
non lo si può utilizzare come “ perno “ o guida per le altre dita che devono suonare in tappin’, per cui le mano è libera e”
fluttuante” (… vi piace questa immagine aulica?). 
E’ importante che le dita, proprio perché prive di punti d’appoggio, risultino particolarmente incisive nel momento della
percussione della corda. 
Per quanto riguarda le unghie, bisogna inclinare il dito… diciamo di 45 gradi per non far impattare l’unghia con la corda

ESERCIZIO 1 | AUDIO: {audio}/images/stories/demo/mylessons/paologiordano/es1.mp3{/audio}
Nella parte 1 dell’es. 1  l’indice esegue il tapping. Curare l’attacco sulla corda, che deve essere deciso, la durata e la pulizia (no buzz is permitted ! per dirla “ all’americana “…niente rumori strani della corda) 
parte 2: si esegue il pull off 
parte 3: alternare il tapping  eseguito dall’indice con il pollice 
parte 4: pull off la mi risuonando il mi con il pollice

 

ESERCIZIO 2 | AUDIO: {audio}/images/stories/demo/mylessons/paologiordano/es2.mp3{/audio}

 

ESERCIZIO 3 | AUDIO: {audio}/images/stories/demo/mylessons/paologiordano/es3.mp3{/audio}

ESERCIZIO 4 | AUDIO: {audio}/images/stories/demo/mylessons/paologiordano/es4.mp3{/audio}

 

ESERCIZIO 5 | AUDIO: {audio}/images/stories/demo/mylessons/paologiordano/es5.mp3{/audio}

 

ESERCIZIO 6 | AUDIO: {audio}/images/stories/demo/mylessons/paologiordano/es6.mp3{/audio}

ESERCIZIO 7 | AUDIO: {audio}/images/stories/demo/mylessons/paologiordano/es7.mp3{/audio}

************************************************************************
Titolo: Acoutsic Tapping
Autore: Paolo Giordano
Email: http://www.paologiordano.com/
************************************************************************