Dimebag Darrel

Giovinezza
Darrell Lance Abbott crebbe a Dallas in Texas. Suo padre possedeva uno studio di registrazione (Pantego Sound Studios) a Pantego dove il piccolo Darrell poté vedere molti chitarristi di blues suonare e sentire Ace Frehley dei KISS comporre e così ben presto volle egli stesso imparare a suonare. 

Iniziò con la batteria ma, vedendo il fratello Vinnie Paul più bravo e veloce, decise di provare con la chitarra. Iniziò a partecipare ad alcune competizioni per chitarristi dalle quali fu escluso all’età di 16 anni perché troppo vincente. Spesso competeva con chitarristi con 12-13 anni di esperienza in più vincendo. Attraverso i soldi vinti poté finanziare la sua prima band i Pantera

Bands: Pantera
I Pantera si formarono come band glam metal nel 1981 con il fratello di Dimebag Vinnie Paul alla batteria. Negli anni 90 la band divenne una delle principali nel campo del trash metal. Il gruppo si sciolse nel 2003 dopo una lite tra i membri. Damageplan Dopo lo scioglimento dei Pantera, Darrell e suo fratello Vinnie continuarono con una nuova band, i Damageplan, con Patrick Lachman come cantante e Bob Zilla al basso. Il loro album di debutto, New Found Power, arrivò alla #37 nelle classifiche del 2004. La band si sciolse dopo l’assassinio di Dimebag.

Altri progetti
I fratelli Abbot suonarono nella band di David Allan Coe per il progetto “Rebel Meets Rebel”. Dimebag suonò assoli per gli Anthrax e nell’ album “Vodoo” di King Diamond Musica

Equipaggiamento
Agli esordi Dimebag usò chitarre Dean ML, un modello di chitarra con corpo a 3 punte dal design molto aggressivo che lo accompagnerà come un simbolo per tutta la sua carriera di chitarrista. Successivamente quando esse finirono di essere messe sul mercato, iniziò ad usare le Washburn. Entrambe queste marche hanno ricreato modelli in ricordo di Dimebag identici a quelli usati dal chitarrista stesso. La Dean produsse la “Razorback”, oggi usata da Matt Heafy della band Trivium), praticamente identica alla ML di Dimebag.

Abilità musicale
Darrell è considerato come uno dei chitarristi più dotati di tecnica, impeccabile nel condurre la chitarra, capace di rendere il suo suono potente ma piacevole. Era capace di usare una grandissima varietà di suoni, dal dolce arpeggio ai più violenti acuti. Sapeva unire il potente suono prodotto dalla sua chitarra elettrica alla tipica matrice blues dei suoi riff, il tutto unito al particolare stile ricco di armonici e di ritmiche elaborate, preferite ai noiosi assoli velocissimi di tanti suoi contemporanei. Il suo stile è ammirato da tanti chitarristi, tra cui Kerry King, Marty Friedman e Zakk Wylde, che hanno sempre espresso pareri molto positivi per la sua bravura (nonché per la sua personalità).

Influenze
Le principali influenze musicali di Dimebag furono Ace Frehley, Eddie Van Halen, Ted Nugent e Tony Iommi ma ammirava anche Kerry King, Zakk Wylde, James Hetfield, Tommy Victor, Page Hamilton e Vito Rulez. Le sue influenze, tuttavia, non si limitavano all’Heavy Metal e ascoltava anche vari autori di musica blues e country come B.B. King, Robben Ford, Johnny Cash e Kenny Rogers.

La tragedia
L’8 dicembre 2004 mentre suonava con i Damageplan all’Alrosa Villa a Columbus nell’ Ohio, Dimebag Darrell Abbott fu colpito e ucciso a colpi di pistola sul palco da Nathan Gale. Abbott fu colpito 5 volte, 2 delle quali a bruciapelo alla testa. Aveva 38 anni. Altre tre persone furono uccise quel maledetto giorno: Nathan Bray, 23 anni, di Columbus; stava assistendo al concerto nErin Halk, 29 anni, di Columbus; impiegato del locale nJeff “Mayhem” Thompson, 40 anni, del Texas; guardia di sicurezza dei Damageplan nIl tecnico John “Kat” Brooks e il manager del tour Chris Paluska furono feriti. Secondo la polizia, Gale sparò 15 colpi, caricando una volta, nascondendosi attraverso gli spari. Quando la security e il pubblico salirono sul palco per fermarlo, Gale gli sparò, uccidendo Thompson e Halk, che lo cercavano di fermare con un tavolo di legno, e ferendo Paluska. Gale quindi prese Brooks sul palco, gli puntò la pistola alla tempia ma il tecnicò riuscì a divincolarsi e iniziò a lottare con il folle. Quando l’ostaggio si mosse, un poliziotto di Columbus, James D. Niggemeyer, sparò a Gale alla nuca con una 12 pollici. Durante l’azione, un infermiera e lo spettatore Mindy Reece, 28 anni, cercarono di rianimare Abbott praticandogli la respirazione bocca a bocca. Secondo alcuni Nathan Bray fu ucciso mentre cercava di aiutare a rianimare Darrell. Egli fu sotterrato al Moore Memorial Gardens Cemetery a Arlington nel Texas.

La lista delle condoglianze è quasi infinita e arrivano da Tony Iommi, Ozzy Osbourne, Motörhead, Slayer, Kiss, Ace Frehley, Zakk Wylde, Ted Nugent, Rob Halford, ZZ Top, James Murphy, Sebastian Bach, David Allan Coe, Van Halen, Mike Portnoy, Slipknot, Sepultura, Metallica, Morbid Angel, Dave Mustaine, Skid Row, Marty Friedman, Brian May, Testament, Motley Crue, Limp Bizkit, Rob Zombie… A causa dei pochi posti, i familiari di Darrell furono accompagnati fuori dai funerali o uscirono di loro volontà a causa delle volgarità dette da alcuni. Eddie Van Halen suonò un assolo durante il suo funerale e pose la sua chitarra nella bara di Dimebag, griffata dai Kiss. Tutti questi affetti dimostrano come Darrell fosse una persona rispettata e ammirata. Phil Anselmo, il quale aveva litigato aspramente con Darrell e in un’intervista disse che egli meritava di essere picchiato, accusandolo di essere l’artefice della scissione dei Pantera, si pentì della sua dichiarazione e decise di non andare ai funerali, per rispetto della famiglia che non desiderava la sua presenza. L’uccisione di Darrell avvenne durante il ventiquattresimo anniversario della morte di John Lennon. Nel Maggio 2005, il poliziotto Niggemeyer testimoniò di fronte alla giuria riguardo l’uccisione di Gale ma fu prosciolto. Molti si interrogarono riguardo al motivo del folle gesto di Gale. Forse la scintilla fu il recente scioglimento dei Pantera o la lite pubblica tra i fratelli Abbott e Phil Anselmo. Un altra ipotesi sostiene che Gale, nella sua pazzia, credeva che Darrell gli avesse rubato delle canzoni, un’ipotesi che farebbe solo ridere se non ci fosse stata quella strage. La famiglia Abbott ha deciso di citare in tribunale il locale dove Darrell fu ucciso, affermando l’incapacità delle guardie. La battaglia legale è ancora in atto. Zakk Wylde, ammiratore e amico fraterno di Dimebag , gli ha dedicato una canzone, In This River contenuta nell’album Mafia, e in tempi prossimi, dovrebbe pubblicare un album contenente riff e assoli di Dimebag, da loro registrati. Il mondo ha perso, con la sua uccisione, uno dei più grandi innovatori dell’ Heavy Metal, nonché un istrionico personaggio.

Profilo inserito da Maffei Salvatore

 

  • Anonimo

    tecnicamente molto bravo, una personalita tutta sua, un grande, gli spetta a pieno titolo stare nell’olimpo dei guiar hero…