George Benson

Quando penso all’idea di “virtuoso”, spesso mi viene in mente George Benson. Grande chitarrista, compositore, gran voce, grande presenza in scena..
George Benson è un chitarrista jazz incredibile, uno dei più grandi della storia del jazz, dotato di una tecnica sopraffina e di un playing molto originale. Ha ereditato lo stile del grande Wes Montogomery, che spesso ricorda anche nell’uso delle ottave. Grande voce, spesso improvvisa contemporaneamente con voce e chitarra dando origine ad uno stile molto imitato. Dei suoi dischi jazz ricordo un “Blue Benson” del 1967, assolutamente strepitoso (con Ron Carter, Billy Cobham, Herbie Hancock, Arthur Clarke, e molti altri)

Nato nel 1943 a Pittsburgh in Pennsylvania, Benson ha cominciato la sua carriera musicale inspirandosi a chitarristi come Wes Montgomery e Charlie Christian e suonando nella formazione jazz dell’organista Jack McDuff, con il quale collaborò per svariati anni. Nel corso degli anni ha collaborato con alcuni dei più grandui jazzisti al mondo, come Miles Davis, Herbie Hancock e Jimmy Smith.

Dal 1978 suona Ibanez modello GB 10, che lui stesso a contribuito a progettare con proprie specifiche (ad.es. la cassa stretta e il top laminato) e che è ancora in produzione dopo oltre 30 anni…