Van Halen

 

#EVH60

Happy Birthday Eddie Van Halen!!!

Eddie Van Halen ha cambiato il volto della chitarra moderna quando ancora si stava subendo l’influenza del grande Jimi Hendrix. E’ stato il primo a portare la chitarra elettrica e buona parte dei chitarristi del tempo fuori dalla pentatonica blues.
Personaggio assolutamente “geniale”, ha trasferito il suo genio sullo strumento in ogni risvolto possibile. La chitarra elettrica con Eddie Van Halen ha cambito: suono, forma, tecnica, tecnologia, in poche parole tutto..
Ascoltare EVH significa inevitabilmente ascoltare i Van Halen. Andate a sentire i dischi “Van Halen” e “II”, ed il senso della “rivolzione” vanhaleniana vi sarà chiaro.
Le Fender ha recentemente messo in commercio in tiratura limitata di 300 copie la celebre EVH Frankenstein, la chitarra che vedete qui nella foto, pesantemente “vissuta” da Eddie e una delle princiapli “reponsabili” del suo famossisimo Brown Sound…

Edward Van Halen, olandese di nascita ma americano di adozione, è stato colui il quale si è caricato addosso il ruolo di messia nei confronti di quei poveri chitarristi che mai sarebbero stati in grado di venir fuori dall’influenza Hendrixiana. Eddy ha portato il suo strumento su livelli allora impensabili (stiamo parlando della fine degli anni 70’…) e con le sue “sperimentazioni” ha dato nuova voglia e nuova energia all’intero mondo del rock! Eddy ha creato il tapping, per primo ha usato gli armonici combinati con la leva del vibrato per generare suoni “spaziali”, si dice che abbia avuto per primo l’idea di hambucker!\r\nLe sue Kramer franckenstein hanno fatto storia, andate a cercare una foto della prima chitarra di Eddy e vi renderete conto dell’uso e dell’abuso che ne ha fatto. Geniale!…Luigi Di Marco

EDDIE’s TONE – BROWN SOUND (inserito da Redazione – 28/10/2008)

Peavey Wolfgang, Music man axe , Kramer baretta , Charvel EVH , Steinberger,  ancora prima chitarre autoassemblate (la più famosa è nota come Frankenstein, riprodotta dal Custom Shop Fender nel 2006)
EVH (linea di amplificatori sua, distribuita da Fender), prima peavey 5150e ancora Marshall sovralimentati con VARIAC
jim dunlop mxr phase 90 EVH
sul palco usa 4 sistemi da almeno 4/8 testate/casse l’uno
EVH ha inventato e reso celebre la chitarra a striscie (rosso-bianco, nero-bianco, nero-giallo) ottenuta semplicemente verniciando con il nastro da pittura.
EVH ha sempre sperimentato soluzioni innovative per ottenere quello che lui stesso definisce “brown sound”: pickup riavvolti a mano, immersi nella paraffina e avvitati direttamente sul body, molle rinforzate per le leve di allora (pre Floyd rose), Variac per sovralimentare gli ampli, più di 600W usati in sala di registrazione, ecc..

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Frankenstein II

Frankenstein I

Kramer Baretta 5150

SteinBerger

Ibanez Destroyer Korina modificata

Peavey Wolfgang

 

  • Anonimo

    Questo personaggio mi affascina sempre più cazzo! Ho appena scoperto il “trucchetto” col delay per fare chatedral, è una figata colossale, spero un giorno col mio gruppo di utilizzarlo perchè, con un minimo di conoscenza armonica, si riesce a scovare soluzioni molto interessanti, se poi penso a quanto era avanti cazz…per quegli anni…uno così ne nasce uno ogni 10 anni(sono ottimista). CIAO

  • Anonimo

    semplicemente un [b]genio[/b] 😛

  • Anonimo

    Semplicemente il più grande di tutti i tempi! Ancora oggi ho i brividi a sentire “Spanish Fly”. Andate su Youtube, vedete l’assolo di 12 minuti dello “US Festival 1983”, con gli amplificatori a manetta e davanti a 300.000 spettatori… SOLO LUI!

  • Anonimo

    Si quel live è incredibile, il modo in cui suona, il suono, com’è vestito, come si muove, io lo adoro!! ovviamente chissà come fa uno ad avere il sorriso stampato per due ore (polvere di fata…), poi lui e lee roth erano unici. Lascio un messaggio ke cerco di ricordare sempre a tutti: nn incasellate eddie van halen come “quello ke ha inventato il tapping”, fate attenzione alla fantasia che aveva nei riffs, ritmiche e nei suoni, e soprattutto alla bellezza dei pezzi che ha scritto, da vh1 a balance. Ciao

  • castalia78

    Hai ragione, troppo spesso VH viene identificato con il tapping, in realtà sicuramente ha applicato per la prima volta questa tecnica alla chitarra elettrica, ma solo per arricchire la sua incredibile creatività e (forse, aggiungo io) perchè faceva molta scena…

  • Anonimo

    di eddie ne esiste solo uno, altro che tapping…

  • peppe76

    Tutti dicono che Hendrix ha rivoluzionato il modo di suonare la Chitarra per me lo è stato Eddie!lasciamo stare il Tapping che solo quello basterebbe!ma io sento uscire suoni dalla sua Chitarra mai sentiti che solo qualche emule riesce a fare,infatti tanti Chitarristi si ispirano a lui!quindi per me Hendrix ha cambiato il modo di suonare la Chitarra ma è Eddie che lo ha rivoluzionato!!poi io vado a pelle e i peli mi si drizzano di più quando ascolto Halen.