Andrea Braido

Andrea Braido (Pergine Valsugana 1964) è uno dei migliori chitarristi italiani degli ultimi anni. Chitarrista incisivo e molto versatile si è imposto suonando in studio e live con alcuni fra i maggiori artisti italiani (Vasco Rossi, Zucchero, Eros Ramazzotti, Laura Pausini, Mina, Patty Pravo, Frabcesco Baccini, Gatto Panceri, Raf, Adriano Celentano) e internazionali (Marcus Miller, Frank Gambale, Alain Cairon, Ian Gillan)

Ha suonato in almeno 50 grandi produzioni italiane e numerosi tour italiani, europei e mondiali. Ha suonato in parecchi grandi show televisivi con Fiorello (Stasera pago io), Adriano Celentano, Paolo Rossi (I laureati)

Grande virtuoso dello strumento, ha sviluppato nel tempo un suono ed uno stile molto personali. Il suo vibrato e riconoscibile quasi subito, anche dentro i dischi più impensati. Suona la chitarra elettrica esclusivamente con le Dita, riuscendo a ricreare comunque la sonorità del plettro.

Nato come Fenderiano, agli esordi usava una Stratocaster bianca con humbucker al ponte e leva Floyd rose, tastiera scallopped. In seguito ha suonato altre Stratocaster e telecaster (con i pickup Joe Barden), Les Paul e 335, altre chitarre tra cui ricordo la Kranius Guitar (stratoforme rossa). Recentemente è diventato endorser PRS e Marshall. Suona la Paul Reed Smith custom 22, e la PRS Hollow Body II finitura McCarty, nonchè la la Custom 24 “El Braidus”, quest’ultima realizzata apposta per lui come “Private Stock” della casa madre. Marshall Serie Vintage Modern.

Nei suoi dischi da solista, ne ha pubblicati 9 dall’inizio degli anno 90 ad oggi, dove spesso suona da paura sia la batteria che il basso, esce fuori una grande personalità che spazia dal rock al blues al jazz con un’intenzione, un suono ed un groove incredibili.

Ultimamente è uscito il suo CD Latin Braidus, dopo il pregevole Jazz Garden And Friends (Recensione), in cui si cimenta con alcuni grandi classici della musica latina tra cui il grande Carlos Santana

ANDREA BRAIDO SU GUITARLIST: INTERVISTA VIDEO SALUTI

DISCOGRAFIA solista
1991 – Eleonor
1996 – Le bizzarre avventure del dottor Kranius
2000 – Relive
2005 – Space Braidus
2005 – Twin Dragons
2005 – Braido Plays Hendrix…in Hungary!!!
2006 – Sensazioni nel Tempo
2007 – Braidus in funk
2008 – Braido Plays Hendrix
2008 – Jazz garden & friends
2009 – Latin Braidus

STUDIO SESSION
Marcus Miller: “Free” (Dreyfus) 2007
MINA: Sorelle Lumierè / Loochness / Canzoni d’autore / Canarino Mannaro / Mina studio collection / Mina canta Battisti / Mina canta i Beatles / Dalla Terra / Mina in Studio(dvd) / Napoli II(estratto) / Mina Platinum collection / L’Allieva
Vasco Rossi: Fronte del Palco / San Siro 90 / gli spari sopra / Nessun pericolo per te / Rock / Tracks
Nicolette Larson: Shadows of Love
Zucchero: Live at Kremlin (Mosca)
Raf: sogni è tutto quello che c’è / Cannibali
Branduardi: Da domenica a lunedì
Capossela: Modì
Ligabue: A che ora è la fine del mondo (singolo)
Laura Pausini: Le cose che vivi / Tra te e il mare / Best of
Paola Turci: Una sgommata e via e altri
Francesco Baccini: Baccini Cartoons / Il pianoforte non è il mio forte / Baccini a colori / Nostra Signora degli autogrill
Pierangelo Bertoli: Sedia elettrica
Bruno Lauzi: Il dorso della balena
Panceri: Cavoli Amari / Impronte digitali
R.Fogli: Teatrino meccanico.

LINKS
http://www.andreabraido.com/
http://profile.myspace.com/index.cfm?fuseaction=user.viewprofile&friendID=113608407

  • Anonimo

    Ciao a tutti. Ho visto Andrea 1 settimana fa col suo nuovo progetto jazz in trio. Devo dire che se sei un chitarrista, c’è veramente da disperare a vedere uno così. Io non capisco, l’ho sempre visto in video suonare rock, blues, e poi te lo trovi li a suonare jazz in maniera IMPECCABILE. Ha un bagaglio musicale enorme, poi parlandoci ho avuto conferma che non ha nessuna montatura x la testa, è solo un ragazzone con una passione sfrenata per la musica: per me uno così è un idolo, in italia dovremmo lodare lui prima dei colleghi americani di cui non ha veramente nulla da invidiare. E poi diciamolo: una tounè come quella di fronte del palco è stato uno dei massimi momenti chitarristici della musica italiana, MAI nessun chitarrista si è trovato davanti a stadi pieni con quella libertà di espressione, la chitarra protagonista in eventi di quelle proporzioni…bei tempi quelli…

  • M.r Napoleone

    Tanti Auguri di bun Compleanno Mostro della Chitarra!!!.