Walter Donatiello

Chitarrista, compositore, ricercatore musicale appartenente alla pi?recente
generazione di jazzisti, si appassiona alla musica sin da quando era ragazzo, e via via decide di approfondire i propri studi dopo una breve parentesi in Italia.
Si trasferisce al Berklee College of music di Boston ed ha l’opportunit?di
evolvere con l’aiuto, di grossi maestri come Mick Goodrick , Joe la Porta, Joe Pass, Pat Metheny, Bill Russo, e molti altri che hanno permesso l?incontro verso la consolidazione e l?analisi stilistica musicale, ed ?proprio qui che nasce la passione per la musica afroamericana che allarga fino all?Armelodia concetto stilistico musicale di Ornette Coleman.
Studiando per l’appunto jazz composition, jazz contrapoint, advance armony, modal armony e tutte quelle materie che gli permetteranno basi solide per la sua evoluzione. 
Ed ?l?armolodia che gli fa allargare gli orizzonti verso la musica contemporanea, determinante l’incontro con l ‘amica ed insegnante Arlene Zallaman professoressa di contrappunto e composizione presso il New England Conservatory Wellesley Department gi?assistente del grande Vincent Persichetti ,DELLA PICCOLA spingendolo verso la formazione didattica sperimentale approfondendo materie come: il contrappunto tonale, la 
composizione stilistica, il ritmo compositivo nella musica del novecento, le forme libere, l’armonia cromatica e modale spaziando attraverso la tonalicit?della composizione e l’espressione della forma della musica del ventesimo secolo.attualmente dopo un lungo periodo di tirocinio  come allievo Walter Donatiello, collabora e continua ha confrontarsi con Arlene,essendo eterno allievo ed estimatore della sua musica

Suona con diverse formazioni jazz ed affini, tra cui Gerry Mulligan, Mick Porter, partecipa a vari concorsi classificandosi con pregio alle seguenti manifestazioni: Mister Jazz, Baronissi Jazz, Jazz Guitar Master, si confronta con grossi didatti come Joe Diorio, Larry Smyth, Steve Lacy, Jeff.Rrichman, dove riceve consensi favorevoli sia sotto il suo profilo didattico che artistico; nel 95 forma i Free Fly stimoli didattici con l’amico Biagio Coppa, Quartet spingendosi ad includere nella prima formazione uno strumento inconsueto come l’arpa e realizzando successivamente il primo progetto discografico 
dal titolo Aliseo. Condivide inoltre gran parte della sua carriera con il celebre batterista da poco scomparso Giulio Capiozzo con performer in duo e quartetto; suo nuovo progetto di rilievo dopo la parentesi Area attualmente propone i Free Fly 4T con una formazione ed un sound del tutto nuovo , di nuova concezione, suona con Giovanni Tommaso,Larry coryell, Biagio Coppa, Massimo Manzi, non mancano performer con grandi musicisti della sfera jazzistica internazionale, Sebbene sia spesso sui palchi Italiani per palati fini attualmente ha in progetto un trio acustico con uno dei suoi miti il grande JOHN MCLAUGLING, alternandosi con progetti sull’Avangarde ,musica che 
attualmente lo porta verso MARC RIBOT e DUCRET suoi punti di riferimento egli studi dell’ avanguardia francese, studiando ed approfondendo una 
didattica impensabile per il circuito italiano.
Ha partecipato all’esecuzione di colonne sonore e lavori sonori scritti dal grande Ennio Morricone e buona parte del tempo lo dedica alla grande passione , la didattica svolgendo seminari lungo la penisola e ricoprendo la carica di direttore didattico presso il Cemm di Bussero Scuola d’avanguardia nell’ambito della musica Moderna e Afroamericana, dove collaborano con lui illustri maestri del jazz come: Giovanni Tommaso, Franco D’Andrea, Maria Pia De Vito, Claudio Fasoli ed altri amici.

Tra i suoi attuali lavori un disco solo, ARMONIE, in uscita il disco :Capiozzo, Donatiello, Coppa, il nuovo metodo didattico GUITAR ARTICOLATIONS

  • giacomo

    ma il libro con le trascrizioni di Dodi Battaglia e’ tutto sbagliato. Perche’ , come e’ statpo possibile?