Adrian Smith

Chitarrista storico degli Iron maiden fin dai tempi di Killers – secondo studio album della mitica band inglese-, Adrian Smith è uno dei migliori chitarristi Heavy metal di sempre. il suo stile è caratterizzato da assoli studiati, piuttosto tecnici e musicali, con un plettraggio non particolarmente veloce come il suo collega Dave Murray, sebbene Smith abbia uno stile decisamente più in cisivo e meno ripetitivo.

Virtuoso dello strumento, maniacalmente preciso in ogni sua manifestazione, in studio così come sul palco, non è mai caduto in trappole tese dallo sperimentalismo, nonostante negli ultimi album degli iron Maiden, così come in uno dei loro più riusciti, Seven Son of a Seven Son, le innovazioni nello stile della band siano nate da sue idee.

Prolifico nello scrivere canzoni, magari meno del mitico Steve Harris, Adrian Smith è da considerarsi uno dei chitarristi più carismatici del genere

inserrito da Paolo Caponetto

Forse potrebbero interessarti anche:

68 Comments

  1. se ho deciso di suonare la chitarra lo devo a questo signore;lo ringrazio per tutte le ore passate ad ascoltare e a suonare appresso ai dischi dei maiden e per tutto il divertimento durante l’adolescenza nell’imitare le sue pose davanti lo specchio;D

  2. l’ho visto dal vivo 2 volte. una con Iron Maiden a Treviso la seconda con Bruce Dickinson a Milano Teatro tenda. Mitico e superlativo non c’è altro da dire.

  3. E Adrian fa coppia con quel mostro di Dave Murray,ha stesse capacità di Dave,stessa velocità,tecnica e stile.mitico!!!

  4. Echi d’arcobaleno e di tempesta sulle corde della sua chitarra. Up The Irons!

  5. Grande chitarrista Adrian! Non sproposita mai ed è molto preciso. Non è un fenomeno e comunque è un errore paragonarlo a Dave Murray e/o a Nick Gers perchè gli Iron hanno fatto storia, sono diventati un’icona, hanno creato un modo di suonare e di intendere la musica. E perciò ognuno nel gruppo ha un compito ben preciso e distinto dall’ altro. Adrian di fare quei riff taglienti e soli precisi e modali. Invece Dave di fare riff + caldi, arpeggi e assoli con la scala blues e quasi esclusivamente legati. E anche Nick ha il compito di stare in mezzo ai primi due, e di esagerare nel live.

Lascia un commento