Chris Duarte


Chris Duarte viene definito spesso come l’erede naturale di Steve Ray Vaughan, sua principale fonte di ispirazione, nonche maestro. In effetti il suo stile lo ricorda molto, anche se a Chris spetta il merito di aver portato nuove sonorita’, in una corrente musicale come il blues texano, ormai orfano di idee. Il suo debutto discografico risale al 1994 e l’anno successivo riceve il titolo di Best New talent, assegnato dalla rivista Guitar Player. Nel 2001 con l’uscita del suo quarto studio album, Romp, Chris viene consacrato come uno dei massimi esponenti della corrente texana del Blues

Forse potrebbero interessarti anche:

2 Comments

  1. concordo con gianni,però sentendolo dal vivo è tutto diverso che dagli album,un suono grosso enorme,e comunque molta personalità nei pezzi. ho avuto la fortuna di averlo conosciuto ad austin (texas) e devo ammettere non ho mai visto una persona più umile e ospitale!! un esemplare unico a cui do tutto il mio rispetto,tank you cris,alla prossima!!

  2. io vorrei vedere che cosa avrebbe suonato chris se non fosse esistito steve ray e prima ancora jimi.detto questo e’ un buon ’manico’ pero’ la struttura delle sue composizioni e’ troppo risaputa e scontata per suonare innovativa ….molto meglio il grande talento di monte montgomery che con un acustica in spalla fende l’aria come una strato……

Lascia un commento