Eric Johnson

Emerso come solista al’inizio degli anni 80, dopo una lunga carriera come session man, Eric Johnson si è imposto sulla scena chitarristica mondiale per uno stile molto originale sia nei suoni sia nella tecnica. Dal punto di vista strettamente tecnico l’approccio di Eric Johnson fa largo uso di “pentatoniche orizzontali”, ovvero scale pentatoniche suonate traversalmente sulla tastiera invece che in modo “verticale” (quello che normalmente tutti imparano all’inizio).

Il suono con il quale Eric Johnson è diventato famoso  è un suono sempre “morbido” sia nella versione pulita che distorta, molto delicato e piacevole da ascoltare. Io lo trovo assolutamente entusiasmante nei suoni puliti

Oltre a ciò Eric Johnson ha saputo anche realizzare dell’ottima musica, in particolar modo nel suo secondo album “Ah via Musicom” si possono trovare molti stili fusi in una miscela molto personale ed originale. Nel 1998 ha partecipato al tour e disco dei G3, insieme a Steve Vai e Joe Satriani.

Eric johnson non è esattamente quel che si definisce : “personaggio” tralasciando il suo bagaglio musicale e tecnico(notevole), l’impressione che dà sul palco è quella di un musicista chiuso (caratterialmente) rispetto ai più conclamati Vai e Satriani

Guardando il dvd del G3 1998 con satriani e steve vai, all’inizio la sensazione è quella che Eric sia fuori posto rispetto ai due funamboli della chitarra rock, rivedendolo più volte invece si ha l’impressione che il diverso (in senso positivo) sia proprio eric; infatti johnson, con la sua espressione malinconica(e ne ha tutto il diritto) riesce a colpire lo stesso, quindi un grande!!

admin

35 Comments

  1. può suonare qualsiasi cosa, e fa sembrare facili le partiture più complicate. le sue foto sul booklet di Ah Via Musicom ed il pezzo omonimo chiariscono molto del suo approccio alla Stratocaster

  2. eric ha un gusto musicale superbo solo satriani si avvicina a lui come gusto musicale e composizioni

  3. L’unico chitarrista che mete la tecnica a servizio della melodia… Anche chi non capisce un cazzo di chitarra può apprezzare un pezzo di Johnson, e chi ne capisce si può solo inchinare di fronte alla trascinante armonia delle sue canzoni. Riesce a mischiare jazz e rock in modo spettacolare e tira fuori delle note da quella chitarra come fosse un violino. Un grande. Per me il più grande.

  4. una volta pensavo che la chitarra iniziasse con hendryx,proseguisse con malmsteen e finisse con satriani. poi ho ascoltato la performance di johnson al g3 e da allora ho scoperto un nuovo modo di suonare la chitarra..grandioso!!!!!

  5. Un grande chitarrista ha appreso da molti chitarristi e ha saputo accorpare il tutto in un bellissimo stile non c’è che dire!Chi lo sente a primo approccio non sembra chi sa che ma tecnicamente e teoricamente è un genio ed ha uno stupendo gusto musicale ma sopratutto non è uno spacciato presuntuoso che ama fare i giochtti di tecnica!!!Eric è in grado di fare tutto o quasi…!

  6. eric jhonson pur non essendo il mio chitarrista preferito devo dire che ha un ottima tecnica e velocita che quasi nessuno ha, cosa dire in fondo i chitarristi piu bravi si notano subito…

  7. Eric Johnson è il più grande chitarrista del mondo, suona qualsiasi genere (pop, rock, blues, jazz, country) con una classe ed una personalità impareggiabili, ha un timbro divino ed un senso melodico unico (oltre ad una splendida voce), qualità che gli permettono di raggiungere sia l’ascoltatore avvezzo al virtuosismo sia quello più orientato verso l’easy-listening: in poche parole, un maestro.

  8. mah… io non capisco questo modo di adularlo… non è chissachè! non dico che io sono + bravo ma quello che fa lui non mite che è spettacolare o unico!!!!!!

  9. Beh…prima SCRIVI le cose che ha scritto lui poi ne riparliamo…poi,tu non dici di essere piu bravo di lui..beh se lo fossi non leggeremmo le tue perle di saggezza qui nei commenti ma sulle pagine di Guitar World e riviste varie..

  10. è decisamente straordinario! accarezza la chitarra come pochi sanno fare!Avete mai ascoltato la canzone MANHATTAN? FATELO!

  11. é un chitarrista ke non da nulla per scontato. Assolutamente fantasioso e perfetto nella tecnica. uno dei pochi ke hanno rivoluzionato il modo di suonare la chitarra

  12. L’Eric Clapton dell’hard rock.Quando penso a E.J. penso alla morbidezza..se c’è un chitarrista morbido nelle scale e mai fine a sè stesso è proprio lui..un orecchio allucinante..assurdo!esecuzione delle scale impeccabili e mai fuori tempo e soprattutto senza mai esagerare(difficilissima come cosa per chi suona l’hard rock).Non so perchè ma quando lo ascolto è come se ascoltassi knopfler e clapton portati in un’altra dimensione.Un grandissimo.Da ascoltare “Cliffs of Dovers”..una scuola!!

  13. si parla e si parla ma vorrei sapere in realta quali pedali di effettiha usato eric johnson nel brano Manatthan o in genere quali ha fissi.

  14. Quanti pochi commenti pe run chitarrista unico come “Mr.Tone” Eric Johnson!

  15. E già pochi commenti su un altro grande chitarrista texano! E’ bravissimo e suona un bel genere di musica! La cosa che mi ha stupito di lui è che tempo fa in una intervista pubblicata su un magazine a Satriani e Steve Vai, i 2 axe hero confessarono di essere molto arrabbiati con Johnson per aver abbandonato in pieno il G3 tour, lasciandoli solo con un avviso tramite Fax, senza ne più farsi sentire e farsi vedere. Bah! Sarà successo qualcosa di strano? Comunque più avanti ritornerà dopo alcuni problemi di salute a suonare per alcune date con Satriani,Vai e Petrucci. E’ un ottimo musicista e nei fraseggi è molto pulito! Bravo

  16. Secondo me fantastico….profondo….veloce…grangusto.L’unica cosa che mi dà un po’ fastidio è che usa distorsioni troppo blande, ma del resto il blues è la sua casa e il tocco si sente che non è aggressivo.Comunque bravo…anche sul pulito.

  17. Eric ha tutto..è un armonizzatore straordinario(lato musicale che i chitarristi troppo spesso si dimenticano)..esegue armonici in maniera allucinante e credo nessuno li faccia puliti brillanti e “tondi” come lui su questo mondo!!velocità mai fine a sè stessa..pentatoniche orizzontali che solo lui sa fare in una certa maniera,arpeggi strappalacrime..insomma questo va oltre il normale chitarrismo..e saprebbe suonare di tutto anche il jazz! uno dei pochissimi chitarrsiti che vorrei veramente essere..e come se non bastasse ha un gusto nei soli da impazzire!!

  18. Credo che il G3 con Eric Johnson, sia uno dei + belli che Satriani e Vai abbiano fatto! Grande chitarrista, gran gusto. Manhattan per me è il suo capolavoro, alta classe ragazzi! Forza Eric

  19. bè!!! eric è eric….punto!!!! ascoltate rock me baby di b.b. king rifatta da lui!!!! al g3 ha fatto vedere cosa significa la parola blues a due chitarristi che adesso non ricordo il nome…ahahahha scherzo

  20. Pazzesco!Il mio preferito insieme a Gambale ed holdsworth!Ha uno stile meraviglioso ed i suoi album sono godibilissimi!!!

  21. Al di là di tutto,Eric ha un suo punto a favore:è forse unico al mondo durante le improvvisazioni con i chord melody(chi ha studiato musica sa cosa sono!!..).In quel contesto,sempre secondo me,è il migliore al mondo!!!

  22. Quando esegue gli intro con la nota pedale registrata in loop e inizia con quegli accordi arpeggiati mi scende sempre una lacrima…e che dire poi dell’influenza giapponese che dà alle melodie con la koko technique!!!assolutamente geniale..vi consiglio di ascoltare l’intro di Cliffs Of Dover Live At The Bottomline…stupendo!!!!

  23. X me lui malmsteen e gambale(in modo diverso;dipende dal genere)Hanno il miglior tono di kitarra del mondo!fantastici!

  24. Un maestro..c’è poco da dire..dalla chitarra di Eric ho sentito uscire qualsiasi genere musicale:country,rockabilly,blues,jazz,funky,sound cinese,feedback alla Jimi,armonici a mò di carillion..ogni possibile stile chitarristico..con una tecnica strabiliante,un controllo dell’esecuzione micidiale e una melodia tipica di uno stradivari!!A tratti ricorda tantissimo il primo Allan Holdsworth..ma comunque Eric ha uno stile ed un sound riconoscibilissimo..la sua dote grandissima stà proprio nel non mischiarsi a tutti gli altri..IMMENSO,GENIALE!!!!

  25. eric johnson è l’esempio di chitarrista..ha un suono spettacolare e le mani d’oro..e poi ha una tecnica infita..bè che dire forse fra 30 anni ce la farò anch’io ahah

  26. Grande chitarrista, forse per me uno dei migliori, straordinariamente originale. Non esagera mai con giochetti di tecnica che vogliono per forza strabiliare(vedi Steve Vai). Le sue esecuzioni, per la loro pulizia e tecnica sembrano una passeggiata, ma sono tutt’altro. C’è tanta farina nel sacco. Suoni distorti vellutati ed esageratamente belli. La sua discografia lascia un pò a desiderare.

  27. Idem caro Claudio! Sono pienamente d’accordo! Manatthan è stata la prima composizione di Eric che mi ha lasciato a bocca aperta! Grande chitarrista

  28. io, lo considero uno tra i migliori, credo gli spetti il posto insieme a vai, satriani, malmsteen e tutti gli altri, basterebbe solo cliffs of dover….

  29. 🙁 salve , qualcuno sa dirmi se è possibile trovare il songbook di eric Alien Love Chid – Live and Beyond?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *