Luis Salinas

E’ nato in Argentina, a Monte Grande, una città molto vicina a Buenos Aires.
L’influenza di suo padre e del suo patrigno, entrambi musicisti, lo hanno incoraggiato a suonare la chitarra sin dalla tenera età. La duttilità del chitarrista e del musicista si uniscono per ottenere una fusione impeccabile. Il suo è un virtuosismo musicale non solo tecnico. Viaggia senza legami per stili diversi. A proposito della sua arte, George Benson ha detto: “È uno dei miei chitarristi preferiti …” Ne parla anche Chick Corea, come “Uno dei grandi musicisti argentini”. Scott Henderson dice “È incredibile”. O le parole di Badem Powel “È un chitarrista pazzo e grande”. Questa versatilità ha permesso a musicisti come B.B.King e Hermeto Pascoal di invitarlo a condividere il loro palcoscenico. Salinas innova nella musica argentina. Ha condiviso esperienze con folkloristi e tango, come Adolfo Alos e Horacio Salgan. Hai il lusso di suonare uno zamba con Jaime Torres o di registrare un disco di tango. E’ Autodidatta.

Forse potrebbero interessarti anche:

4 Comments

  1. Assolutamente il chitarrista più flessibile che abbia mai conosciuto. Dotato di un’impressionante tecnica sia con la mano destra (infatti non usa il plettro) sia con la mano sinistra. L’atmosfera che riesce a creare con le sue armonie è semplicemente senzazionale.

Lascia un commento