michael lee firkins


Miachel Lee Firkins, chitarrista americano appertenente alla scuderia di Mike Varney. Dai fraseggi country-blues, al rock, inizia la sua carriera solista nei primi anni ’90 col suo primo album “Omonimo” che vede la partecipazione del batterista James Kottak (scorpions). Ha uno stile particolare da vedere per capirlo!!! Maestro al prestiogioso GIT, ha collaborato con molti altri artisti, quali: Pat Travers, Petrucci, Pitrelli, Morse, Zaza ecc. Da non dimenticare la sua partecipazione al lavoro di Jason Becker “Perspective”. Discografia: “Omonimo” 1990 “Chapter 11” 1995 “Cactus Cruz” 1996 “Decomposition” 2001 Cito anche un album GUITAR Battle insieme a Morse, Petrucci, Gillis, Pitrelli, Beach Ed un video didattico per REH

Forse potrebbero interessarti anche:

9 Comments

  1. in riferimento a chi l’ha definito noioso a lungo andare… vorrei ricordare che taluni reputano noioso perfino mozart o beethoven…

  2. concordo sul fatto dello stile molto personale nel suonare,gia questo fa di lui un grande,anche se nel suo caso secondo me lo porta a essere un po noioso,dopo un prolungato ascolto

  3. Micheal Lee Firkins è davvero un grande e sono daccordo sul fatto che sia sottovalutato

  4. grandioso…e davvero originale! se jason becker l’ha scelto per suonare la meravigliosa end of the beginning un motivo ci sarà!

  5. Michael lee firkins è uno dei chitarristi a mio parere + grandi al mondo…tutti i suoi album sono grandiosi nulla da dire…ma le emozioni ke provo quando ascolto 24 grand avenue nn le provo con nessuna canzone…peccato solo che sia sottovalutato da molte persone…

  6. Centinaia di commenti per i soliti nomi (Petrucci/Malmsteen/Satriani/Vai), mentre un talento cristallino come Michael Lee Firkins è clamorosamente e colpevolmente ignorato.

Lascia un commento