Stanley Jordan

Stanley Jordan è il primo chitarrista ad avere portato al limite la tecnica del tapping sulla chitarra, in particolare elettrica, raggiungendo dei risultati assolutamente spettacolari.
Innovatore assoluto, si è imposto sulla scena a metà anni 80, con il noto “Magic Touch”.
Si è proprosto sia come “one man band” che in formazioni jazzistiche.
Con La sua tecnica/impostazione, assolutamente incredibile, riesce ad eseguire anche due o tre parti sovrapposte, dando la sensazione di trovarsi di fronte a due chitarristi contemporaneamente.

Curiosità: Stanley Jordan è apparso, interpretando sè stesso in “Appuntamento al Buio” Film con Bruce Willis e Kim Basiger

admin

20 Comments

  1. Credo che seguire dal vivo un concerto di jordan sia un’esperienza di raro coinvolgimento sia visivo sia uditivo !

  2. Veramente incredibile !! Penso che sia la sublimazione ,ad oggi, del sei corde!!

  3. Dal vivo è spettacolare…Chi ha scritto il commento principale ha dimenticato di dire che usa un portatile (PC) al posto dei pedalini!

  4. Jordan è come Jeff Healey..un dono che pochissimi eletti tocca!Un vero poeta dello strumento..nulla in più da dire!

  5. penso che come lui non c’è nessuno… sto cercando un suo live da molto tempo ma non lo trovo. è il migliore chitarrista di tutti i tempi…

  6. La prima volta che ho visto un suo video sono rimasto scioccato! Non avevo mai visto un chitarrista suonare in quel modo! Chi lo vede suonare è impossibile che non rimanga a bocca aperta! Dopo di lui ho scoperto altri musicisti che cercano di copiare il suo stile ma….lui è unico ed inimitabile! Ci si può studiare ed esercitarsi quanto si vuole ma certe doti o ce l’hai di natura o niente. Ad esempio chi lo paragona a Kiko Loureiro sbaglia di grosso!!!

  7. la differenza tra lui e tutti gli altri che usano quel tipo di tecnica è: uno, la praticamente inventata lui, due, lui ci suona jazz…più o meno tutti sappiamo che l’espressività è nel jazz raggiunge livelli molto alti e lui mantiene perfettamente quei livelli (e forse anche di più) suonando in quel modo. Non è affatto facile esprimersi così bene con la mano destra, ma lui riesce comunque ad avere un tocco eccezionale

  8. due chitarristi in uno! uno spettacolo vederlo. sconsigliato a chi ha iniziato da pochi anni a suonare…..

  9. Per nicometal 88: Solo perché ha il secchio della spazzatura in testa? Ma nicometal 88 cosa hai fumato prima di scrivere? Stanley Jordan è un musicista, Buckethead un pagliaccio…

  10. Scusa nicometal, ma hai idea di quello che hai detto?Boh..Come si possono mettere a paragone un genio come jordan ed uno come buckethead..?apparte l’ovvia diversità nei generi, a me sembra ci sia davvero un abisso..io non lo capisco come facciate a dire cose così..

  11. Non credo sia l’unico interprete di questa tecnica, infatti esiste Micael Eges (forse il nome non è corretto) ed anche il chitarrista degli UK (vedere/ascoltare la canzone Nevermore del primo album).

  12. a proposito della tecnica, oltre al tapping con due mani, forse avete dimenticato di evidenziare che spesso jordan si esibisce suonando contemporaneamente (dico nello stesso momento!!) la chitarra con una mano in tapping ed il pianoforte con l’altra; cosa aggiungere di più, un mostro nella sua tecnica, senza nulla togliere ad altri mostri di tecniche differenti che apprezzo allo stesso modo; la musica è bella perche varia…; più difficile è individuare i veri creatori di una nuova tecnica, che spesso nasce da una mente e viene sviluppata perfezionata, esasperata, da altre menti geniali che nel mondo della 6 corde sono stati tantissimi..il bello del virtuosismo, dello sbalordire, una continua rincorsa; è per questo che ci sono tantissimi chitarristi eccezionali, più o meno dotati di tecnica;viva la 6 corde (anche la 7, 8 ,,,,; ) viva la musica!! viva la f… ehm questo non si può dire!!!

  13. Questa sera me lo vado a vedere e sentire aggratisssss…. vi diro’ se sono riuscito a rimettere a posto la mandibola cascante…ciaooo

  14. Stanley Jordan torna in Italia in Febbraio 2013, ecco dove:
    14 – Roma – Stanley incontrerà i suoi fans presso il negozio di stumenti musicali Your Music – Via dei 4venti –
    15 – OsteriaNuova (RM) – Crossroadlive Club – biglietti 20€
    16 – Capurso (BA) – Auditorium –
    17 – Lecce – (ancora da confermare)
    19 – Milano – Blue Note –
    Vi aspettiamo!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *