Steve Morse


Chitarrista funambolico, alterna la chitarra agli aerei, che ama pilotare da sempre. Emerso nei Dixie Dregs negli anni 80, ha intrapreso la carriera solistica (unita a innumerevoli collaborazioni discografiche) per approdare negli ultimi anni ai gloriosi deep purple (dopo Joe Satriani). Recentemente ha anche fatto parte dei G3. Stile molto originale e tecnica da vendere. Ascoltate Uno dei suoi primi lavori, “The introduction” e resterete molto stupiti del suo modo di suonare

Forse potrebbero interessarti anche:

47 Comments

  1. Andatevi a sentire questo album del 1984, dal titolo “The Introduction”, troverete un Steve Morse in forma eccezionale, bellissimi brani suonati davvero alla grande…

  2. conosco musicalmente da circa un anno steve morse e devo dire ke tutte le magniche cose dette sul suo conto in quanto musicista e chitarrista sono assolutamente vere!!!!!!!!é formidabile sia come chitarrista solista con la sua omonima band sia in coppia con i dixi dregs…..la sua bravura come molti hanno gia detto non sta tanto nella sua meravigliosa tecnica strumentale quando nel fatto di saper passare da un genere all altro qualsiasi esso sia con una naturalezza e una facilita ke metterebbe in crisi persino super eroi della chitarra come vai satriani ecc…é davvero unico e spero prima o poi di poterlo andare a vedere in concerto…un saluto a tutti

  3. Ciao a tutti, quando ho visto steve morse dal vivo con i deep purple ero un pischello e quindi per quanto mi ricordi di questo enorme chitarrista non riesco a focalizzare quello che faceva, cmq guardando i vari video e ascoltando qualche disco solista, dico che è realmente impressionante. A me quello che stupisce di questi geniacci, a parte la tecnica versatilità ecc, sono le idee che tirano fuori! ci sono dei passaggi allucinanti che io ascolto e dico: anche se passo una giornata sulla chitarra non riuscirò mai a inventarmi neanche metà di uno di quei riffs o temi vari che si inventa sta gente…Ciao a tutti e buona musica

  4. Per me Steve Morse rappresenta la quintessenza della tecnica e della classe. Non è tanto la sua velocità estrema nei passaggi ma è il suo gusto raffinatissimo di compositore eclettico e mai ripetitivo. Ho tutti i lavori di Steve e in ogni CD emerge la sua cultura infinita, la sua sensibilità, sia che scriva un pezzo metal sia che scriva dei pezzi di musica classica. La sua capacità di scrivere con originalità ogni genere è unica. Non esiste nessno come lui. Io lo amo come i miei occhi.

  5. Caspita questi commenti me li ero persi…. anche se sono antichi… ma caspita che caratterino;-)… comunque parlando di steve morse direi che è un musicista che mi affascina molto… un saluto a tutti!!!

  6. diciamo che è il mio piacevole tormento…da quando per sbaglio il settembre del 1997 ho acquistato “total abandon” pensando di trovarmi un restilig dei deep purple con Blackmore alla sei corde, non sono più stato in grado di farne a meno!

Lascia un commento