Timo Tolkki

Questo “massiccio” chitarrista finlandese ?ci?che comunemente si pu?definire “clone”. Infatti non si pu?fare a meno di notare la sua folle adulazione per Sua Maest?Yngwie Malmsteen, sia per il suo stile neoclassico, sia per il suo modo di fare riff e assoli, ma soprattutto per la fedele riproduzione dei titanici duelli chitarra-tastiera del Grande Maestro (tralaltro con lo stesso tastierista, ovvero Jens Johanson). La tecnica del grande (in tutti i sensi) Tolkki ?veramente icredibile per velocit? gusto, tocco personale e precisione; inoltre nelle sue composizioni all’interno dei “suoi” Stratovarius riesce a fondere la potenza del power pi?puro con l’armonia e la dolcezza della musica classica, barocca e scandinava. Se non lo conoscete vi consiglio di procurarvi qualche cd degli Stratovarius, gruppo in cui milita da sempre e di cui egli stesso ?il leader.
inserito da: Yngwie Malmsteen,


Celebre chitarrista degli Stratovarius gruppo power finlandese molto bravo anche nei pezzi veloci
inserito da: Carlo “Ponch” Mungari

admin

25 Comments

  1. tu sei un tantino fissato con malmsteen. la forza degli stratovarius sono batteria e chitarra. Tolki nn è affatto il leader

  2. é di sicuro un clone…Putroppo per lui gli ingegneri che lo hanno plasmato sbagliarono qualche calcolo.il suo modo di suonare è osceno:0 bending(a parte nell’assolo di kiss of judas)0 vibrato (nonostante usi chitarre con tastiera scallopped)e assenza totale di originalità. fa parte di quel gruppo chitarristi(che per fortuna stentano a raggiungere livelli di fama internazionale)che pur osannando Malmsteen danno prova di non aver appreso l’essenza della lezione da lui impartita.La velocità è un elemento superficiale,al primo posto fra le regole del buon chitarrista c’è l’espressività e di conseguenza VIBRATO e BENDING.Se malmsteen insegnasse in un immaginaria scuola proporrebbe di sicuro la bocciatura di Tolkki.

  3. che tolkki manchi di originalità non si può proprio dire!!! forse degli stratovarius hai sentito un pò troppo poco….per quanto riguarda malmsteen è più gasato che abile…..

  4. tutti i documenti che ho visto su timo dicono che lui ha copiato lo stile di malmsteen…in effetti non è sbagliato ma tecnicamente è un bravissimo chitarrista…ascoltate l’assolo di learning to fly oppure dream with me degli stratovarius: è da far venire la pelle doca…

  5. caro fenderman….evidentemente sei uno di quei chitarristi che fingono di saperla tanto lunga, come mi capita spesso(purtroppo)di notare in accademia…il cocco del maestro che fa sempre e solo quello che c’è scritto sui libri..quello che è “sintatticamente meglio” fare….premetto che,pur piacendomi,a volte il caro malmsteen si lancia in quelle BRUTTURE negli assoli dal vivo che fanno letteralmente accapponare la pelle..fatti SOLO di vibrati e bending!!ma allora…dov’è lo slancio creativo, dov’è il sentimento, la melodia??grazie al cazzo, in studio si può rifare tutto centinaia di volte e levare tutte le cagate(che tolkki x esempio dal vivo non fa)..consiglierei di ascoltare un pò meglio, ed evitare di sparare giudizi con frasi fatte.. Eeeehmmmm….forse il caro malmsteen l’avrebbe segato sì, ma per stizza,come fanno certi prof…XKèl’allievo è “anke troppo brillante”!!

  6. Salve ragazzi vi giuro che è un chitarrista assurdo è dotato di una velocità pazzesca di esecuzione secondo me è inimitabile il pezzo da me preferito si chiama stratosphere è davvero un bel pezzo vi consiglio di ascoltarlo è solo strumentale

  7. tengo prima a precisare che tolki è un grande chitarrista,un virtuoso per eccellenza,velocissimo e bravissimo e lo stimo tantissimo;i miei pezzi preferiti sono speed of light e stratosphere per citarne alcuni.pero bisogna dire che a tratti si è buttato in uno stile(parlo solamente di chitarra e non del gruppo)che alcuni prima di lui hanno sperimentato e avendo come risultato una minestra gia riscaldata.cmq è un grande!!

  8. Premetto che conosco gli Stratovarius e non parlo per sentito dire..

  9. Mi permetto di dissentire; anche se utilizzano le stesse scale, il modo di suonare di Tolkki è molto più orecchiabile e meno pesante rispetto a quello di Malmsteen, inoltre il finlandese ha la rara capacità di riuscire a produrre dei riff efficaci!

  10. Non è un clone come tutti gli altri e se non mi credi, potrai accorgertene da sola ascoltando le sue prestazioni chitarristiche in album come Episode, Vision, Destiny, Infinity ed Elements pt.1 & pt.2. Ricorda anche che è lui che ha scritto quasi totalmente le musiche e la stragrande maggioranza dei testi. Si, è assolutamente vero e sarebbe inutile negare la sua folle adorazione per Il Maestro e per gli Helloween, ma è stato ed è tuttora un “clone intelligente”, capace cioè di proporre lavori simili e al tempo stesso originali. Altri “cloni intelligenti” sono sicuramente Michael Romeo e Vinnie Moore anche se non hanno ricevuto la fama e gli onori del chitarrista in questione. Ti consiglio comunque di dargli un’ascoltatina. Stammi bene Mary. 🙂

  11. x mauro…non so quanti live degli stratovarius hai avuto l’onore di ascoltare ma tolkki mi sembra tutt’altro che impreciso…ho visto numerosi live e sinceramente mi sembra che le canzoni le sappia fare…anche bene!!!…per me è un grande chitarrista capace di scrivere canzoni favolose e di riprodurle fedelmente in live anche migliorandole…non so se hai ascoltato il loro cd live “Visions of europe” e se trovi un imprecisione da parte sua allora ti faccio i complimenti… ciao a tutti

  12. dire che è un Grande è forse riduttivo….sono un fan sfegatato degli stratovarius…cercavo un gruppo che miscelasse power a melodica,voi direte c’è ne sono tanti,vero,ma non tutti sono riusciti a trasmettermi emozioni forti,grande Timo…grande Malmsteen….mitici….

  13. Io ascolto gli stratovarius da tanto tempo, ma ancora adesso nn mi sono stancato di sentirli. Timo Tolkki! Lui è un grande,avrà anche preso un pò da altri grandi chitarristi, ma lui ha un suo stile, è un grande.W Stratovarius!!!

  14. X drumMaster: Anche a me piacciono gli stratovarius, hanno fatto bellissime canzoni,ma io ho un altro concetto di precisione!!

  15. X mauro: ok kapisco cosa intendi…la casseta infinite vision ce l’ho anche io come il live at tavastia… nella cassetta infinite vision le uniche canzoni che mi fanno abbastanza “pena” anke a me sono quelle della vekkia formazione degli strato suonate piuttosto malino…quelle dove kotipelto non esisteva ancora… ma le altre mi sembra ke le abbia suonate bene..poi ovviamente non si può giudicare un kitarrista se in un live sbaglia un assolo mentre tt gli altri li fa bene..ke cmq nella speed of light ke ho lo fa bene nel live at tavastia(magare sn 2 versioni differenti) cmq sia non hai offeso nessuno è ke nn capivo come facevi a dire ke era impreciso 😀

  16. Ho ascoltato e riascoltato le canzoni degli Stratovarius e gli assoli del chitarrista:mi dispiace dirlo ancora ma questi cloni di Malmsteen mi fanno letteralemente tenerezza,quando vedo che la musica è fatta bene,io sorrido, ma quando vedo che è fatta bene perchè si ha comunque emulato uno stile appartenente ad un altro chitarrista mi arrabbio o comunque provo compassione verso la carenza di creatività.Si puo definire un clone e anche se intelligente è pur sempre un clone,una copia magari con qualche deficit che non guasta ma pur sempre una copia.Malmsteen è Malmsteen e non si copia perchè è impossibile essere identici al suo stile che è fin troppo variegato;anche se ci si veste allo stesso modo,anche se ci si muove alla medesima maniera niente e nessuno puo permettersi di copiarlo e pretendere di essere come lui.Tolkki è un bravo chitarrista ma sinceramente ce ne sono una marea infinita di chitarristi come lui,Romeo ecc..cloni sempre cloni,e mi dispiace anche perchè adorano comunque un grande chitarrista ma tentando di copiarlo si sottovalutano loro stessi.Un saluto

  17. gli stratovarius sono tra i miei gruppi preferiti…timo tolkki è qualcosa di sopranaturale..qualcosa di impressionante..nn avevo mai sentito nessuno suonare alla stessa velocità di timo e non solo…i suoi assoli sono ancora più straordinari..il mio sogno è vederli suonare dal vivo…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

eleven − ten =