Best of 2014

Come già nel 2013, non può finire un anno senza i suoi “best”. Non me ne voglia chi non si ritrova nel best of 2014, non è una classifica, è solo una riga di evidenziatore su alcuni nomi, su alcuni grandi artisti che hanno deliziato le nostre orecchie, che ci hanno regalato una bella serata, che ci hanno ossigenato e ci hanno fatto pensare che la chitarra è ancora ottimamente viva e vegeta.

Quest’anno sei chitarristi (a dire il vero sette) in tre diverse categorie. Due incredibili conferme dal 2013! Qualche (spero) nome nuovo! Buone Feste e vediamo cosa ci riserverà il 2015!! Auguriiiiii!!!

BEST ITALIAN

– Daniele Gottardo
Non temperato è un disco assolutamente incredibile, fuori da ogni classificazione, una cosa nuova pensata, arrangiata e suonata in modo magistrale. Daniele Gottardo è in assoluto il chitarrista emergente (emerso) italiano con un allure internazionale raramente riscontrato per i chitarristi italici.
– Racer Cafè
Due “manici” italiani da sempre prodigiosi hanno fatto “Gruppo”: risultato strepitoso! Gran disco ROCK davvero potente in cui ognuno dei “quattro” (Erik Tulisso e Dado Neri gli altri due) ha davvero dato il meglio di sè. Sound da urlo!! L’unione fa la forza!!

BEST INTERNATIONAL

– The Aristocrats
Alla seconda prova discografica hanno sopravanzato la prima per eccentricità, eccletismo e originalità. Cosa vogliamo di più in tempi di vacche chitarristiche magrissime? Guthrie Govan!!!! Attualmente il migliore in giro!!
– Dave Kilminster
Un eccezionale chitarrista, l’unico che si è avvicinato con autorevolezza a David Gilmour, sfodera un disco incredibile (And the Truth will set you free). Un grande, capace di sfoderare capacità compositive e autoriali davvero fuori dal comune

BEST GUITAR GIRL

– Nili Brosh
Secondo disco con sensibile crescita rispetto al primo. Grandi collaborazioni, tecnica sempre più affinata, di questi giorni la notizia della nascita della “Nili Brosh band”, Nili si è sicuramente fatta sentire nel 2014!!
– Roberta Raschellà
Giovani chitarriste italiane crescono. Nel 2014 ha fatto parecchio movimento Roberta Raschellà, tra tour, tanti palchi (con le Shooting Stars e Daniele Tomassini, fra gli altri) e demo. Ha condiviso il palco con Jennifer Batten! Suona una bellissima “Viola”, che metterei di diritto tra i best products dell’anno 😉
  • Luciano

    Molto rispetto per tutti Racer cafè es una obra maestra,Daniele Gottardo non fallisce mai perchè ha dalla sua parte 2 santi (San Daniele famoso prosciutto e l’altrettanto passo del San Gottardo) 🙂
    tutto ok ma Fabrizio Leo detto il Bicio manca sicuramente , con il suo ultimo CD ha spaccato di brutto , fate qualcosa ciao 🙂