Jana e i Dolcetti in tour con gli Aristocrats

Gianni “Jana” Rojatti, che da molti anni mi onora della sia amicizia, e i suoi Dolcetti, apriranno i concerti di Ottobre 2012 degli Aristocrats, capitanati dal grande Guthrie Govan.

 

Abbiamo colto l’occasione per fare qualche domanda a Jana, un chitarrista che ci stupisce ogni giorno che passa per la grande maturità artistica e musicale e per la proposta musicale assolutamente originale del progetto Dolcetti (duo in compagnia con il batterista Erik Tulissio). Vi rimandiamo qui per la Recensione del loro primo album “Metallo Beat”.

 

D. ti avevamo lasciato alle prese con l’uscita del primo sorprendente album con I dolcetti, ti ritroviamo alla corte degli “aristocratici”, con “sua maestà” Guthrie Govan…salire sul palco prima di lui non è da tutti…come la vivi?

R. Sono ovviamente lusingato, eccitato e non vedo l’ora di salire sul palco!
Mi riesce difficile pensare a tre musicisti più folli, moderni e ispirati dei tre Aristocrats. Credo sia una grande occasione perché penso che il loro pubblico sia estremamente selezionato e capace di apprezzare le cose più estreme.  Insomma, perfetto per cogliere il delirio della proposta musicale dei Dolcetti tra shred, prog, dubstep ed elettronica. Poi c’è la soddisfazione di essere stati apprezzati e approvati da Govan stesso che, sentite le nostre cose, ci ha voluto, convinto che  potessimo funzionare abbinati a loro. Credo che ne usciranno delle serate furibonde: degli show pazzeschi! Non perdeteveli!

D. Pensi ci sarà anche qualche occasione di jammare con “gli aristocratici”? Ti piacerebbe?

R. Mi piacerebbe da pazzi! Come non potrebbe? Poi so che Marco Minnemann è un fanatico dei Police come me e conosce tutti i loro brani! Mi divertirei da morire a suonare “Dedododo Dedadada” con lui. O “Message in Bottle”…chissà, magari in un soundcheck!

D. con quali “ferri del mestiere” affronterai il palco

R. Un set up semplicissimo: la mia Ibanez Rg1670 con due DiMarzio e uno Zoom G3.
Coi Dolcetti per questo tour vado in diretta. Non uso monitor o amplificatori. Tutto in cuffia.
Il suono dell’elettronica e dei synth si impasta alla perfezioni con le distorsioni high tech dello Zoom. Abbiamo lavorato molto al sound live dei Dolcetti: volevo che suonasse come la colonna sonora di Blade Runner ma interpretata da Steve Vai e David Bowie e remixata da Skrillex.

D. cosa “bolle” nella pentola di Jana? Quali novità per i prossimi mesi?

Ora siamo totalmente concentrati nelle prove per questo tour. Poi abbiamo già scritto parecchi nuovi pezzi e, finito il tour,  inizieremo le pre produzioni del nuovo disco. Il primo disco dei Dolcetti è andato molto bene. Con gli introiti stiamo valutando di realizzare un vecchio sogno: una colonia acquatica in Sud Africa dove allevare squali bianchi e cani carlini. Ma è presto per parlarne…

 

Ecco le date Dolcetti + Aristocrats

ARISTOCRATS:

11 Ottobre – Ascoli Piceno – Break Live Club – www.breakliveclub.com

13 Ottobre – Quartu Sant’Elena (CA) – FBI Club – www.fbiclub.it

16 Ottobre – Udine – Teatro Palamostre – Info: www.euritmica.it

21 Ottobre  – Molvena (TV) Revolution Studios via ponticello 15/A, 36060è possibile.

 

DOLCETTI:

11 Ottobre – Ascoli Piceno – Break Live Club – www.breakliveclub.com   (opening per gli Aristocrats)

16 Ottobre – Udine – Teatro Palamostre – Info: www.euritmica.it   (opening per gli Aristocrats)

17 Ottobre – Prato – Keller Platz – Info: www.kellerplatz.com    (opening per gli Aristocrats)

21 Ottobre  – Molvena (TV) Revolution Studios via ponticello 15/A, 36060  (opening per gli Aristocrats)

24 Ottobre – Legnano (MI) – Land of Live – Info: www.landoflive.it  (opening per gli Aristocrats

 


 

 

 

  • Lele88

    Troppo bravo e simpatico Spacca con lo shred…tra i migliori in circolazione. E non solo in italia. Poi lo apprezzo perchè no se la tira mai!