Joe Satriani: Flying in a Blue….

“Everytime i play that Song i’m flying, i have to come back down to earth”, così diceva Joe Satriani a Parigi nel 2008 dopo avere eseguito una versione memorabile di una delle sue song più belle, a mio parere la più bella!! Flying in a Blue Dream…

Abbiamo messo a confronto alcune delle più belle versioni eseguite dal vivo negli ultimi 5 anni dal grande Joe Satriani. Chiude la carrellata la versione del brano registrata nel lontano 1989.


LIVE IN PARIS 2008

Suono a dir poco strepitoso (e ad un volume impressionante..sul palco), espressività ai massimi livelli. Sentitei come spesso riesce a stare indietro sul tempo per esaltare al massimo la melodia, indubbiamente le parti più difficili sono quelle lente, l’inizio è semplicemente poesia chitarristica e musicale. La parte centrale impeccabile, bellissima la chiusura con il feedback preso sulla stessa nota dell’inizio!!! Da antologia universale della chitarra elettrica!!! Come dice lo stesso Joe alla fine del brano “ogni volta che suono questa canzone volo e all fine devo tornare a terra”…lo stesso volo che fa fare a noi ascoltatori!!

LIVE IN SAN FRANCISCO
Esecuzione sempre impeccabile e che punta a cogliere melodia e emozione!! In questo video si vede ancora meglio cosa sa tirare fuori il grande Joe dall’interazione chitarra, ampli e …volume!!! Quello che per molti sarebbe occasione di rumore, per Satriani è una incredibile fonte di MUSICA!!

LIVE AT THE SWEETWATER 2010
Qui il nostro suona su una base, chitarra –> Marshall e basta. Ciò che si può notare è quanto sia difficile questo brano, difficile da suonare come lo suona lui, difficile in assoluto, sopratutto se suonato con un suono così’ secco come in questo caso!! Emozioni sempre molto alte, anche se solo con una Base.

ALBUM TRACK – 1988
Infine la traccia originale del 1989, ottima e con una gran suono, se consideriamo che viene direttamente dagli anni 80. Joe, all’epoca poco più che trentenne, era al suo terzo disco e già ammirato guitar hero a livello mondiale!! Esecuzione magistrale!!! Io di anni ne avevo 22 e questa song mi colpì profondamente..la sto ancora ammirando a 22 anni di distanza!!