David Gilmour – On an Island (2006)

Finalmente possiamo occuparci di un disco di un chitarrista che occupa le prime posizione delle classifiche europee e non solo.

David Gilmour torna dopo pi?di 20 anni con un disco solista assolutamente eccellente (il precedente , About FAce, data 1986).

Ci?che pi?emerge dall’ascolto del disco ?che David Gilmour ?stato ed “?quot; ancora oggi il “suono” dei Pink Floyd. Bastano infatti pochissime note, qualche frammento di armonia e melodia per essere quasi completamente immersi nelle atmosfere che hanno reso grandi e famosi i Pink Floyd. .

In questo senso penso che il ruolo ed il peso di Gilmour nella creazione di quel suono sia assolutamente fondamentale. Dicevo quasi il suono dei Pink Floyd perch?in parte il disco prende altre strade e perch?queste sonorit?hanno indubbiamente una “modernit?quot; sonora diversa. .

Gilmour non ha fatto mistero che il disco sarebbe stato molto Floyd oriented e che lui sa fare bene solo quel tipo di musica, tuttavia dal disco emergono spunti diversi e a tratti sorprendenti. .

La chitarra di Gilmour ovviamente troneggia, sia sul fronte acustico che elettrico (dita, slide, ecc..) e questo disco rappresenta un’occasione unica per risentire la maestria ed il tocco assolutamente unici ed inimitabili di Gilmour, da pi?di 40 anni un vero e proprio “artista” del nostro strumento. FG

ANNO DI PUBBLICAZIONE:2006