Gianni Rojatti – Deep Forest (2005)

Primo lavoro discografico per Gianni ?Jana? Rojatti e Marco Cardona, due giovani e bravissimi chitarristi italiani, “Deep Forest” vede anche l?eccezionale presenza di Gregg Bissonette alla batteria e di Matt Bissonette ospite in una track del disco (The BBM song). Le altre track vedono al basso Alessandro ?Bobo? Comand.

Mi ha molto colpito la qualit?del lavoro svolto dai due chitarristi sia dal punto di vista compositivo sia dal punto di vista chitarristico.

Dal punto di vista musicale il disco poggia essenzialmente su solide basi hard rock / metal con composizioni sempre molto valide sulle quali i due chitarristi (Rojatti sul canale sinistro, Cardona sul destro) alternano i loro soli e le loro improvvisazioni. Talvolta (ad es. nel brano ?Again Showtime?) le due chitarre suonano all?unisono (oppure su terze/quinte sovrapposte) scale e arpeggi di notevole complessit?e difficolt?

Molto bella la ballad conclusiva del disco suonata alle chitarre acustiche con notevole gusto e bravura da tutti e due i chitarristi. Mi hanno molto colpito inoltre il brano 7 (One for Jason), su registro neoclassico, molto melodico e articolato dal punto di vista dell?arrangiamento, brano sul quale gli interventi solistici sono veramente da ascoltare. Altro brano che mi ?piaciuto molto il n. 2 (Blue) molto hard rock e molto ?satrianeggiante?.

Dal punto di vista strettamente tecnico i due chitarristi suonano le loro chitarre (Manne per Rojatti ? Jackson e Walden per Cardona) al top della tecnica possibile. Alternate Picking micidiali, legati, two hands tapping avanzati, sweep incredibili, insomma quanto di meglio si possa vedere in azione su una chitarra elettrica..il tutto per?sapientemente dosato e arrangiato molto bene.

Un?ultima considerazione sulla sezione ritmica del disco, assolutamente impeccabile in cui spicca in modo incredibile il drumming potente e preciso di Bissonette.

ANNO DI PUBBLICAZIONE:2005