Umphrey’s McGee – it’s not us | Recensione

Torno a recensire un Album dopo parecchio tempo (e talvolta molta noia). Ci torno con un album non prettamente chitarristico ma con un lavoro in cui sicuramente le chitarre giocano un ruolo fondamentale. Sto ovviamente parlando di Umphrey’s McGee, l’album si intitola it’s not us, è uscito a Gennaio 2018 e i chitarristi sono Brendan Bayliss e soprattutto Jake Cinninger.

Umphrey’s McGee è un progetto che mi ha sempre affascinato. L’idea di mischiare tanti diversi generi tra loro in molte diverse song, pur mantenendo sempre un tratto distintivo molto definito, produce sempre Album ben realizzati, buona musica, attuale, godibile da ascoltare.

It’s not us si conferma sulla linea vincente della band e non delude le aspettative. Siamo quasi di fronte ad un album celebrativo, visto l’anniversario di ben 20 anni di carriera della collaudatissima formazione, forte di 10 Album in studio e ben 2200 concerti alle spalle.

La proposta musicale di It’s not us è davvero notevole: dal funky alla ballad, dal prog metal al blues, qualche spruzzata di jazz, gli stimoli per l’ascoltatore non mancano. Fortissimi nelle proposte Prog, lo spazio tra le song più toste è lasciato al funky, all’up-tempo, alle ballad.

“No matter what you’re into, there’s something on it’s not us that should speak to you,” dice il tastierista del gruppo Joel Cummins. “This is a statement album for Umphrey’s McGee. The sound is as fresh as ever. The songs are strong as they’ve ever been. We’re always pushing forward.”

Pare che gli Umphrey’s questa volta abbiano mandato un messaggio molto chiaro: da un lato un Album musicalmente molto completo e complesso, dall’altro una proposta musicale assolutamente fresca e al passo con i tempi. Dunque qualcosa di alto livello che vale la pena di ascoltare e conservare a lungo nella propria playlist

Chitarristicamente parlando, apprezzo davvero molto Umphrey’s McGee, perchè mi danno la possibilità di ascoltare belle chitarre, ben arrangiate, ben suonate e calate sempre molto bene nel brano. Bayliss e Cinninger lavorano davvero molto bene insieme, Cinninger ci ha abituati da tempo al suo approccio molto concreto, asciutto ma molto musicale alla chitarra solista. Ascoltatelo ne vale davvero la pena

Guitar Top tracks:  Half delayed, Maybe someday, Forks, Remind me

BAND

Brendan Bayliss [Guitar, vocals], Jake Cinninger [Guitar, vocals], Joel Cummins [Keyboard, piano, vocals], Andy Farag [Percussion], Kris Myers [Drums, vocals] and Ryan Stasik [Bass] Umphrey’s McGee.

TRACK LIST

  1. The Silent Type
  2. Looks
  3. Whistle Kids
  4. Half Delayed
  5. Maybe Someday
  6. Remind Me
  7.  You & You Alone
  8. Forks
  9. Speak Up (occhio qui c’è Joshua Redman al Sax)
  10. Piranhas
  11. Dark Brush

 

 WEBSITE
http://www.umphreys.com/

Forse potrebbero interessarti anche:

Lascia un commento