Mark Knopfler


Colonna portante dei Dire Straits, Mark Knopfler ?un virtuoso della melodicit? del tocco e della musicalit? Personalmente trovo eccezionale il Mark Knopfler prima maniera (ad.es. Making Movies, 1979). Provate e sentire la classica “tunnel of love”, un autentico capolavoro di “completezza”: ritmo, armonia, melodia..uno spledido assolo nella parte finale. Mark Knopfler ?il chitarrista che ogni chitarrista dovrebbe essere..

79 thoughts to “Mark Knopfler”

  1. Anonimo ha detto:

    per me è il migliore di sempre, nn è paragonabile a nessun altro, la sua principale caratteristica è che suona sensa plectro. penso che ben pochi dei più bravi riescano a fare gli asoli che fa lui senza plectro

  2. Anonimo ha detto:

    Io lo definisco il poeta inglese della chitarra, lontano da virtuosismi inutili o dimostrativi. Knopfler mette in musica ciò che sente dentro, e lo fa bene. Un mito davvero.

  3. Anonimo ha detto:

    Ci sono miliardi di chitarristi tecnicamente più bravi… ma le note di Mark sono poesia, dovrebbe essere d’esempio per tutti quelli che si avvicinano allo strumento.

  4. Anonimo ha detto:

    Ha un grandissimo feeling,tocco e gusto,uno stile blues molto particolare,diverso,SI DISTINGUE FIN DALLA PRIMA NOTA!

  5. Anonimo ha detto:

    nn riesco a nn sentirlo.. è più forte di me!! ogni volta che sento il suo tocco, nn capisco più niente.. unico!

  6. Anonimo ha detto:

    una delle mani più “calde” della sei corde. note “perfette” e tocco da pelle d’oca. mamma mia che emozioni…

  7. Anonimo ha detto:

    E’ un grande chitarrista, senza troppe complessità riesce a creare melodie veramente fantastiche. 😉

  8. Anonimo ha detto:

    E’ semplicemente il più grande chitarrista del mondo. Ricordiamocelo sempre che non è la velocità che fa grande un chitarrista, ma la pulizia del suono, l’espressività e il tocco, nessun chitarrista nella storia del mondo possiede il suo tocco.

  9. Anonimo ha detto:

    edo, io ti consiglio di andare a vedere il live “alchemy”.. è di qualche anno fa, ma vale la pena vederlo, fidati

  10. Anonimo ha detto:

    ho sentito parlare molto bene di knopfler e cosi’ chiedo se qualcuno mi può consigliare qualke cd(dei dire straits o suoi solisti)nei quali lo si può apprezzare

  11. Anonimo ha detto:

    GRANDE GRANDE GRANDE……bisognerebbe ispirasi a lui per diventare grandi chitarristi dentro….il finger p. è una marcia in più…e la mitica pensa-suhr…mettiamo un velo pietoso su veri petrucci,satriani,vai,malmsteen…BAH!!!

  12. Anonimo ha detto:

    Mi piacerebbe rivederlo in sala d’incisione dopo così tanti anni dallo scioglimento degli Straits.. che dire di più? Santo subito!!

Lascia un commento