Steve Morse


Chitarrista funambolico, alterna la chitarra agli aerei, che ama pilotare da sempre. Emerso nei Dixie Dregs negli anni 80, ha intrapreso la carriera solistica (unita a innumerevoli collaborazioni discografiche) per approdare negli ultimi anni ai gloriosi deep purple (dopo Joe Satriani). Recentemente ha anche fatto parte dei G3. Stile molto originale e tecnica da vendere. Ascoltate Uno dei suoi primi lavori, “The introduction” e resterete molto stupiti del suo modo di suonare

47 thoughts to “Steve Morse”

  1. Anonimo ha detto:

    riscivo qui su queste pagine perche vedo che molti citano malmsteen come anti morse,premetto che a livello tecnico lo svedese e indiscutibile e forse superiore al grande steve,ma come si fa a dire che malmsteen e piu eclettico di morse,gia nel sapere che steve ha fatto country con i dregs,genere che lo svedese non ha mai esplorato,lo rende piu eclettico,sono d’accordo che gli assoli di steve sono simili con tanti cromatismi,ma nemmeno malmsteen a livello di fantasia sia un genio,con questo non voglio criticare yngvie che non discuto come musicista,ma steve come stile e molto piu personale,lo riconosci subito dopo 2 note,a differenza dell’altro che ha moltissimi cloni

  2. Anonimo ha detto:

    ooooooooo ma non scrive nessuno su Steve Morse? Ragazzi è un genio assoluto! Ascoltatelo per favore e poi ditemi…. vi aspetto

  3. Anonimo ha detto:

    Non è questione d accanirsi,Giò,è solo che si pretende un po’ di rispetto.Un saluto!;-)

  4. Anonimo ha detto:

    la prima volta che ne sentii parlare fù in una rivista musicale e come successo quì da noi uscì(non me ne vogliate) dopo lo scioglimento dei van halen.

  5. Anonimo ha detto:

    Bè Yngwie e consorte vi state accanendo in maniera stupida contro un espressione. Infelice per quanto puo essere ho chiesto scusa pure. Be ora basta! auguri

  6. Anonimo ha detto:

    Imbecille ti consiglierei di andarlo a cercare su un dizionario e valutare mentalmente(sempre se la mente funzioni o peggio non ci sia)il suo significato adattandolo al contesto e riflettendo molto caparbiamente sull’accaduto.

  7. Anonimo ha detto:

    Yngwie t chiedo scusa. Hai ragione, ma non era detto per offendere anche se a leggere poteva risultare pesante. Era un modo colorito per dimostrare il mio totale disaccordonei tuoi confronti. Mantengo la mia idea, ma t richiedo nuovamente scusa per un linguaggio volgare che tale non voleva essere.

  8. Anonimo ha detto:

    Dell’imbecille lo darai a qualche tuo amico o parente. Sei tu che non meriti risposta, per l’ arroganza delle tue affermazioni, per la tua trivialità e il pessimo rispetto delle opinioni altrui. Se non sei d’accordo con alcune opinioni ribadisci le tue idee civilmente e senza lanciare insulti a destra e a manca, perchè nemmeno sai con chi stai parlando. Se sei un ragazzino invasato ti consiglio vivamente a trascrivere altrove le tue porcherie, perchè questo è un sito riservato a professionisti e non a fan scalmanati. Se invece sei, o ti reputi un chitarrista serio e professionale, faresti bene a vergognarti e a scusarti per il tuo linguaggio ottuso e volgare.

  9. Anonimo ha detto:

    ragazzi non rispondete a chi critica morse perche solo un imbecille può farlo. Sa fare tutto , qualsiasi genere , dal vivo è stupendo. ma come si può criticare? io penso che certuni lo facciano apposta. Yngwie come fai a dire questo?

  10. Anonimo ha detto:

    chi è paranoico! scusami ma è propio il tuo yngwie ad essere paranoico che ho visto dal vivo e me son rotto i cosidetti dopo 5 minuti….steve è un grande specialmente dal vivo altro che……

  11. Anonimo ha detto:

    Mah, forse il buon tocco e il gusto improvvisativo ce l’avrà in studio…ma vi assicuro che dal vivo è al limite del paranoico…

  12. Anonimo ha detto:

    raga ma chi è che scrive che non è niente di eccezionale..la sua tecnica è impressionante..ed è l unico al mondo che suona ogni genere con gusto..eccezionale

  13. Anonimo ha detto:

    bah..non sono molto d’accordo con te..Morse ha un gran tocco e un grandissimo gusto nell’improvvisazione (Ted the mechanic)..Io l’ho visto l’anno scorso e mi è piaciuto molto.L’unico difetto è che non sa uscire da quel suo stile..diciamo che ci sono chitarristi più eclettici di lui.Tuttavia nel campo resta tra i migliori.

  14. Anonimo ha detto:

    Io l’ho visto dal vivo e non mi sembra niente di eccezionale, è piuttosto sporco nel tocco, noioso nell’improvvisazione e ogni occasione è buona per infilarci cromatismi a non finire anche senza alcun senso logico. Piuttosto deludente direi.

  15. Anonimo ha detto:

    se consideriamo che morse e’ un chitarrista,a livello cronologico,di vecchia generazione(intorno 54 anni) nn c’e’ altro da dire..mostruoso,insuperabile geniale)…premettendo che morse per quanto riguarda rock e blues a steve vai da lezioni..

  16. Anonimo ha detto:

    L’assolo di Ted the Mechanic è uno spettacolo..con quelle note stoppate,bends e vibrati,per non parlare delle scale cromatiche messe ogni volta al posto giusto,da brivido..

  17. Anonimo ha detto:

    steve the best a livello tecnico non e il migliore che abbia sentito ma il suo personalissimo tocco-suono e modo di suonare lo rendono unico al mondo,con due note spacca.ah dimenticavo con la plettrata alternata lui e paul gilbert non hanno rivali.poi steve sa adattarsi a tanti contesti musicali,contry-rock-fusion ecc ecc,insomma un fuoriclasse della sei corde

  18. Anonimo ha detto:

    chi è il dio della chitarra??? penso che morse quel dio della chitarra se lo mangi lungo e per largo!! tornando a noi morse è lunico dei tecnici guitar man che aprezzo..molto bravo e direi caloroso..che sia sprecato con i deep non oserei dirlo perchè sembrerebbe che blackmore non sappia suonare…blackmore non solo è un grande chitarrista ma è stato l anima dei deep purple quindi non diciamo cazzate per favore!!

Lascia un commento